Debussy

di Giulia Di Girolamo (3D 2011/2012)

Relazione su

CLAUDE DEBUSSY

(Scarica il pdf – 04 Debussy tesina GDG)

(Documento su Impressionismo e Debussy)

claudedebussyUno dei maggiori esponenti dell’Impressionismo è Claude Debussy.

Debussy nasce a Saint-Germain-en Laye nel 1862.

Frequenta il Conservatorio di Parigi a partire dal 1872, dove traspare il talento del giovane e la sua insofferenza nei confronti delle prescrizioni e delle regole armonico-teoriche.

Durante il suo soggiorno a Villa Medici a Roma, Debussy invia alla giuria dell’Accademia delle Belle Arti alcune sue composizioni, ma il giudizio non è del tutto positivo, infatti la giuria nota che Debussy ha una tendenza spiccata, e forse troppo, per la stranezza, che potrebbe ricondurre all’Impressionismo, e lo esortano a stare alla larga da questo movimento.

Rientrato a Parigi nel 1887, Debussy inizia a frequentare gli ambienti degli intellettuali parigini ed in particolare la cerchia dei Simbolisti.

Nel 1889 all’Esposizione Universale di Parigi, ha modo di conoscere musiche russe e spagnole poco note, e di scoprire i repertori tradizionali dell’Estremo Oriente.

Poco dopo Debussy è colpito da un tumore maligno che lo porterà alla morte nel 1918 a Parigi.

Uno degli aspetti più interessanti della scrittura di Debussy è l’utilizzo di scale pentafoniche, formata de 5 suoni, e scale esatonali, formate da 6 suoni.

[per chiarimenti sulle scale, vai alla sezione apposita]

Al contrario del periodo Romantico, Debussy predilige timbri prevalentemente delicati. Non ricerca la potenza del suono, ma la sua chiarezza, inoltre Debussy introduce i cambi di metro all’interno di uno stesso brano (esempio: se il brano inizia in 4/4 possiamo avere battute in 3/4 o in 5/4).

Durante l’esposizione universale di Parigi, Debussy rimane colpito dalle sonorità delle orchestre gamelan indonesiane, ossia orchestre tipiche dell’Indonesia composte principalmente da strumenti a percussione determinata e strumenti a fiato.

Il compositore ne assorbe le caratteristiche musicali e le rielabora, adattandole alle sue composizioni.

Prélude à l’après-midi d’un faune

Una dei suoi brani più celebri è il poema sinfonico Prélude à l’après-midi d’un faune.

La prima esecuzione, nel 1894 a Parigi è trionfale. Il pubblico dimostra di considerare il brano come un segnale di una nuova epoca musicale.

Debussy trae ispirazione da una poesia del poeta francese Stéphane Mallarmé, che narra le emozioni di una fauno al suo risveglio da un sogno in un assolato pomeriggio estivo. Debussy non vuole descrivere con precisione il contenuto della poesia, ma cerca di ricreare attraverso la musica le sensazioni evocate dalle parole.

La musica non segue uno schema preciso ed è caratterizzata da una melodia che viene continuamente elaborata e modificata.

Opere celebri di Debussy

  • Au claire de lune (Notturno per pianoforte)

  • La mer (Poema sinfonico)

  • Pélleas et Mélisande (Opera)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...