Ouverture

Composizione strumentale con funzione introduttiva che sta all’inizio di brani musicali di vario genere, sia strumentali sia vocali, e di teatro.

Il termine nasce nelle corti francesi del 1600, ma già la sinfonia italiana copriva questo tipo di ruolo.

L’ouverture in teatro ha una doppia funzione:

  • introdurre il tema o i temi musicali principali dell’opera
  • catturare l’attenzione e la concentrazione del pubblico, con il conseguente effetto di noise killing, creando cioè il silenzio in sala.

Esempio: Gioachino Rossini [Pesaro, 1792 – Passy (Parigi), 1868]

Ouverture dall’Opera La gazza ladra